23°C

Nessuna prenotazione nel carrello

Territorio

Lessinia: cosa vedere nei dintorni di Casa Maria

Il fascino della Val d’Alpone

Grazie alla posizione strategica dell’Affittacamere Casa Maria, situata nel mezzo della Val d’alpone e ai piedi della parte orientale della Lessinia, per i nostri ospiti c’è la possibilità di sfruttare e godere le colline ed il paesaggio circostante per tutta la durata dell’anno.
L’affittacamere si trova a 5 min di auto dal centro di San Giovanni Ilarione, un paese attraversato dal fiume Alpone, da cui prende il nome la rigogliosa valle circostante. Il comune occupa una superficie di 25 km quadrati e i suoi abitanti sono chiamati Ilarionesi.

Gastronomia

Alcuni dei cibi tradizionali della Val d’Alpone:

  • Formaggio Monte Veronese DOP
  • Formaggio imbriagon
  • Risotto radicchio e Monte Veronese
  • Lesso o bollito con pearà
  • Risotto al tastasal
  • Sopressa
  • Polenta e scopeton
  • Bigoli

Vini e Cantine

Le numeroso cantine della zona inoltre offrono la possibilità di assaggiare gli ottimi prodotti locali, come Il Durello della Val d’Alpone, o i rossi della confinante Val d’Illasi, il Soave, o un’amarone. Tipici prodotti della provincia di Verona.

Musei e monumenti

  • Basalti colonnari: Sul versante sinistro della Valle d’Alpone, a S. Giovanni Ilarione, una parete rocciosa appare come un enorme alveare. È invece l’imponente struttura dei basalti colonnari, formatasi nel vulcanismo oligocenlco.
  • Villa Tanara: L’edificio, situato in località Boarie, risale al 1600.

Attività sportive

  • Trekking/hiking
  • Bici
  • Sci
  • Mountain Bike

L’altopiano dei monti Lessini veronesi si estende dalla valle dell’Adige fino ai piedi delle Piccole Dolomiti e comprende il Parco Regionale Naturale della Lessinia, un vero gioiello dal punto di vista naturalistico ed escursionistico.
La Val d’Alpone si trova nella parte più orientale dei monti Lessini, un territorio rigoglioso dedicato ai pascoli e all’agricoltura fin dai tempi antichi. La Lessinia si estende a nord fino alle Prealpi venete, dove predominano boschi ombrosi e corsi d’acqua, che si restringono via via che si scende a valle, dove ci si ritrova circondati da coltivazioni di viti e ciliegi. A sud ovest del comune è forte, invece, la presenza dell’olivo e di arbusti come la rovella, il pungitopo, lo scotano e l’asparago.

Oltre agli splendidi panorami da vedere e alla natura incontaminata rigenerante, la Lessinia è molto famosa per alcuni prodotti del suo territorio. Sui pendii del Monte Calvarina troviamo splendidi boschi di castagni, i cui frutti alimentano l’economia del territorio. Quella della raccolta delle castagne è una tradizione antichissima, che ha portato sin dai primi anni del ‘900 all’istituzione della sagra delle castagne, che ancora oggi si tiene durante i mesi autunnali. Inoltre, innumerevoli sono i vitigni autoctoni di uve bianche da cui si ricava il famoso vino Durello, proposto nelle numerosissime cantine della zona come vino bianco o spumante in accompagnamento alle castagne o ai piatti tipici del luogo.

A ovest, il comune è protetto dal Monte Calvarina, un rilievo che, nella preistoria, costituiva un grande complesso vulcanico insieme al vicino Monte Crocetta. Per questo motivo, la zona è ricca di conformazioni rocciose vulcaniche. Oltre ai basalti colonnari di San Giovanni Ilarione, che sono considerati un reperto geologico unico e raro, il sito è anche considerato uno dei più importanti al mondo per la presenza di fossili. A soli 10 km dal centro abitato, è possibile visitare il Museo dei Fossili di Bolca, con la sua ricca collezione di reperti e la cava in cui è possibile partecipare all’estrazione di piccoli resti fossili.

Chiamaci